Tesserati!
Notizie

Regione Lombardia: l’ottava commissione sospende l’acquisto degli anellini incriminati.

Regione Lombardia: l’ottava commissione sospende l’acquisto degli anellini incriminati.

C’è una novità significativa riguardante la questione anellini , ed è quella, come ci ha anticipato il presidente dell’ ACL di Bergamo -Fortunato Busana, che l’ottava commissione  (notizia confermata dallo stesso presidente della commissione) Regione Lombardia ha bloccato  la fornitura degli anellini “pericolosi”, quelli che, tanto per intenderci, provocano gravi danni ai tarsi dei richiami stessi. Una notizia che dimostra la sincera riprova mossa dalle associazioni venatorie lombarde alla Regione, che vorrebbero venissero adottati anellini come quelli in Veneto.  Intanto prosegue a ritmo sostenuto il censimento di tutti i richiami, soprattutto per quei possessori che non lo avevano fatto tempo fa, o che avevano compilato il modello 3. La data di consegna è il 31 dicembre e le province di Brescia e Bergamo si sono attivate per dare una mano nella compilazione. “Non capisco ed è vergognoso – ha poi detto, in un intervista a noi rilasciata, Carlo Bravo (pres. regionale ACL) -come in italia ci siano tanti clandestini e cinesi che muoiono drammaticamente senza documenti e senza la possibilità di poter essere identificati, mentre a noi si chiede il “censimento” dei richiami vivi … Questo è un paradosso davvero incomprensibile !”. Quella del Presidente dell’ACL è sicuramente una provocazione molto forte, ma che ci aiuta a comprendere e riflettere in quale clima viviamo nel nostro paese, dove la gente è stanca e fatica ad arrivare a fine mese ma si sprecano soldi pubblici per questioni di principio legate alla caccia.

Ufficio Stampa ACL

 

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *