Tesserati!

Notizie

NATALE VENATORIO: QUALCOSINA SOTTO L’ALBERO C’È …

NATALE VENATORIO: QUALCOSINA SOTTO L’ALBERO C’È …
NATALE VENATORIO: ..... SOTTO L’ALBERO LA SEGNATURA DEL TESSERINO ...e non  solo Sul filo di lana,in dirittura d’arrivo, sotto l’albero di Natale qualcosa è arrivato e riguarda la segnatura del Tesserino.Questo,sia chiaro, non è frutto del caso,ma dell’impegno congiunto delle Associazioni Migratoriste, ACL in prima fila, degli Assessori e Consiglieri di maggioranza ed opposizione, vicini alla Caccia che insieme ai loro colleghi l’hanno consentito. Si tratta della modifica di un articolo della L.R.26/93 che prima vedeva l’obbligo di segnare” subito dopo…

Gli auguri del Presidente: “…manteniamo vivi i nostri valori” .

Gli auguri del Presidente: “…manteniamo vivi i nostri valori” .
“La tradizione non consiste nel mantenere le ceneri ma nel mantenere viva una fiamma.”  Un caloroso saluto ai tanti amici con i quali in questo 2017 , ormai agli sgoccioli, abbiamo condiviso pensieri, passioni, momenti di gioia e spensieratezza, ma anche situazioni tristi. Un anno comunque da ricordare.  Per una volta lasciamo da parte quelle che sono state tutte le situazioni negative che hanno  e che continuano a minare la nostra passione, la caccia, per le quali abbiamo combattuto e…

MOVIMENTO ANIMALISTA: UN VANTAGGIO O UNA PENALITÀ PER IL CENTRO DESTRA ?

MOVIMENTO ANIMALISTA: UN VANTAGGIO O UNA PENALITÀ PER IL CENTRO DESTRA ?
MOVIMENTO ANIMALISTA: UN VANTAGGIO O UNA PENALITÀ PER IL CENTRO DESTRA ? Chi lo fà l'affare ? Michela Vittoria Brambilla ha più volte messo in imbarazzo Forza Italia quella di Berlusconi e della Gelmini per intenderci, che deve il Suo ingresso nella politica che conta, forte delle migliaia di preferenze dei Cacciatori bresciani alle regionali. Ora che la signora Brambilla ha creato il suo Movimento, che ha come fondatore Berlusconi, abile a cogliere operazioni di Marketing elettorale, volto a cogliere…

Segnatura tesserino: ecco la risposta della Regione Lombardia

Segnatura tesserino: ecco la risposta della Regione Lombardia
Situazione segantura tesserino venatorio in Lombardia per i capi abbattuti  Di seguito pubblichiamo la risposta ufficiale che il Dirrettore Vicario del D.G. Agricoltura - che ha competenza sul tema del prelievo venatorio in Lombardia - ha inviato a Fortunato Busana, presidente provinciale ACL Bergamo, il quale aveva chiesto chiarimenti sulle possibili sanzioni da parte degli organi di controllo sulla mancata segnatura immediata dei capi abbattuti per chi pratica la caccia da appostamento fisso. Come tutti sanno è di fatto impossibile…

LA CACCIA È UNA PASSIONE, NON DEVE TRASFORMARSI  IN UN INCUBO!

LA CACCIA È UNA PASSIONE, NON DEVE TRASFORMARSI  IN UN INCUBO!
LA CACCIA È UNA PASSIONE,  La strategia è chiara: logoramento e restrizioni a tutti i livelli, per farci desistere dall’andare a caccia. Un accerchiamento fatto ad arte, studiato a tavolino, orchestrato  dagli anticaccia, con la compiacenza della politica e della burocrazia. Un piano per eliminare gradualmente la passione venatoria riducendola, mortificandola, svilendola , svuotandola di significato, sino a farla diventare una parvenza, un incubo. Sul campo rimangono ogni anno decine di migliaia di licenze di caccia non più rinnovate e…

PIÙ FATTI E MENO PAROLE,ANDARE A MILANO NON È STATO INUTILE

PIÙ FATTI E MENO PAROLE,ANDARE A MILANO NON È STATO INUTILE
PIÙ FATTI E MENO PAROLE,ANDARE A MILANO NON È STATO INUTILE  DUE GLI EMENDAMENTI  RIGUARDO LA SEGNATURA DELLA MIGRATORIA SUL TESSERINO. Amici Cacciatori, tante, troppe le questioni ancora aperte riguardo la caccia in Regione Lombardia. Inutile continuare a parlarne , nelle riunioni di Sezione, nelle cene o peggio in interminabili discussioni al bar, magari con toni accesi, incolpandosi a vicenda e lanciandosi  invettive, cercando responsabilità verso questa o quella Associazione Venatoria, incapace o complice della situazione in essere. Si trattava…

LA VOLONTÀ E.LA DETERMINAZIONE DI CREDERCI SEMPRE E NON MOLLARE MAI Il successo sta anche nella capacità di superare ogni difficoltà e delusione senza perdere la volontà, la determinazione ed anche l’entusiasmo tipico dell’ACL nella tutela dell’Arte venatoria in tutte le sue forme ed espressioni. Il successo non è definitivo,la sconfitta non è fatale: è il coraggio di continuare quello che conta.Il coraggio è quello che serve per alzarsi e parlare,coraggio è anche quello che serve per sedersi e ascoltare. L’ottimista,vede opportunità in ogni pericolo,il pessimista in ogni opportunità. Noi siamo realisti e guardiamo i problemi per quelli che sono e soprattutto non illudiamo nessuno,la verità è così preziosa che deve essere sempre protetta da una guardia del corpo fatta di scuse e bugie.Siamo scomodi e tacciati di estremismo proprio perché vogliamo chiarezza e non accettiamo i rimbalzi di responsabilità della politica politicante.Lo abbiamo sottolineato anche martedì 14 a Milano ai Consiglieri Regionali e all’Assessore Beccalossi che ringraziamo per averci accolto ed ascoltato. Abbiamo dei nemici? Bene,questo significa che stiamo facendo il nostro dovere e non scendiamo a compromessi a scapito della nostra passione,la Caccia.Se dovessimo aprire una lite tra il presente e il passato,rischiamo di perdere il nostro futuro come Cacciatori. Il risultato non è tanto nell’avere,quanto nel condividere,per questo riteniamo sia stato positivo e utile che ACL è ANUU , si siano unite nel manifestare a Milano,fuori e dentro il Consiglio Regionale l’insoddisfazione dei propri iscritti,creando di fatto un fronte”migratorista” contro la non applicazione del Prelievo in deroga,la mancata riapertura dei Roccoli e la questione, tuttora aperta,della segnatura immediata della migratoria sul Tesserino Venatorio. Il problema dei nostri tempi,anche nella caccia,consiste nel fatto che gli uomini non vogliono essere utili,ma solo importanti. Fare del proprio meglio non è sufficiente,si dovrebbe fare ciò che è necessario.Uno sforzo continuo è La chiave che sprigiona il nostro potenziale come ACL, che è quello di crederci sempre e non mollare mai. Ufficio stampa ACL Lombardia

LA VOLONTÀ E.LA DETERMINAZIONE DI CREDERCI SEMPRE E NON MOLLARE MAI Il successo sta anche nella capacità di superare ogni difficoltà e delusione senza perdere la volontà, la determinazione ed anche l’entusiasmo tipico dell’ACL nella tutela dell’Arte venatoria in tutte le sue forme ed espressioni. Il successo non è definitivo,la sconfitta non è fatale: è il coraggio di continuare quello che conta.Il coraggio è quello che serve per alzarsi e parlare,coraggio è anche quello che serve per sedersi e ascoltare. L’ottimista,vede opportunità in ogni pericolo,il pessimista in ogni opportunità. Noi siamo realisti e guardiamo i problemi per quelli che sono e soprattutto non illudiamo nessuno,la verità è così preziosa che deve essere sempre protetta da una guardia del corpo fatta di scuse e bugie.Siamo scomodi e tacciati di estremismo proprio perché vogliamo chiarezza e non accettiamo i rimbalzi di responsabilità della politica politicante.Lo abbiamo sottolineato anche martedì 14 a Milano ai Consiglieri Regionali e all’Assessore Beccalossi che ringraziamo per averci accolto ed ascoltato. Abbiamo dei nemici? Bene,questo significa che stiamo facendo il nostro dovere e non scendiamo a compromessi a scapito della nostra passione,la Caccia.Se dovessimo aprire una lite tra il presente e il passato,rischiamo di perdere il nostro futuro come Cacciatori. Il risultato non è tanto nell’avere,quanto nel condividere,per questo riteniamo sia stato positivo e utile che ACL è ANUU , si siano unite nel manifestare a Milano,fuori e dentro il Consiglio Regionale l’insoddisfazione dei propri iscritti,creando di fatto un fronte”migratorista” contro la non applicazione del Prelievo in deroga,la mancata riapertura dei Roccoli e la questione, tuttora aperta,della segnatura immediata della migratoria sul Tesserino Venatorio. Il problema dei nostri tempi,anche nella caccia,consiste nel fatto che gli uomini non vogliono essere utili,ma solo importanti. Fare del proprio meglio non è sufficiente,si dovrebbe fare ciò che è necessario.Uno sforzo continuo è La chiave che sprigiona il nostro potenziale come ACL, che è quello di crederci sempre e non mollare mai. Ufficio stampa ACL Lombardia
LA VOLONTÀ E.LA DETERMINAZIONE ACL e Anuu insieme a Milano    Il successo sta anche nella capacità di superare ogni difficoltà e delusione senza perdere la volontà, la determinazione ed anche l'entusiasmo tipico dell'ACL nella tutela dell'Arte venatoria in tutte le sue forme ed espressioni. Il successo non è definitivo,la sconfitta non è fatale: è il coraggio di continuare quello che conta.   Il coraggio è quello che serve per alzarsi e parlare,coraggio è anche quello che serve per sedersi e ascoltare.…

ACL e ANUU a Milano insieme contro le politiche venatorie della Regione

ACL e ANUU a Milano insieme contro le politiche venatorie della Regione
ACL e ANUU a Milano insieme contro la regione Smascherato l'accordo pre-referendum con M5S in cui si è svenduto la caccia      Per sollecitare e sensibilizzare i Consiglieri di Regione Lombardia ACL e ANUU hanno effettuato un Presidio a Milano all'ingresso del Consiglio Regionale. Dalle 9 alle 13.00 circa 200 cacciatori con bandiere, striscioni e cartelli hanno sostato fuori la sede del Consiglio, manifestando civilmente il loro dissenso per come la Regione abbia gestito la Caccia nel quinquennio, lasciando tuttora aperti…

A Milano 14 Novembre – una protesta contro la Regione e il suo assessore alla caccia.

A Milano 14 Novembre – una protesta contro la Regione e il suo assessore alla caccia.
A MILANO IL 14, PER MANIFESTARE E PROTESTARE IN REGIONE PER LA MANCATA CONCESSIONE DI DEROGHE E IMPIANTI DI CATTURA IN SPREGIO ALLE TRADIZIONI. Se qualcuno pensava che i cacciatori ed un Associazione come ACL, accettasse e digerisse supinamente il nulla di fatto, in tema di Deroghe e Roccoli , dando peso e retta al "Vorrei ma non posso" dell'Assessore Fava , tanto per fare il bel gesto e scrollarsi la responsabilità nei confronti del Mondo Venatorio, che sottolineiamo è…

IL CACCIATORE È UN CITTADINO ONESTO !

IL CACCIATORE È UN CITTADINO ONESTO !
IL CACCIATORE È UN CITTADINO ONESTO ! BASTA CON LA DIFFAMAZIONE  DELL'INTERA CATEGORIA,DENUNCEREMO I DETRATTORI E I MISTIFICATORI Dall'apertura della Caccia ai giorni nostri stiamo assistendo ad un linciaggio morale fatto da tutta una serie di iniziative, la più parte volte alla diffamazione e discriminazione di chi esercita la Caccia. Una vera e propria "criminalizzazione" della Caccia e del Cacciatore posta all'attenzione dell'opinione pubblica per quello che non è ma che invece si vuol far apparire. Ci riferiamo ai Media…