Tesserati!
Notizie

NATALE VENATORIO: QUALCOSINA SOTTO L’ALBERO C’È …

NATALE VENATORIO: QUALCOSINA SOTTO L’ALBERO C’È …

NATALE VENATORIO: ….. SOTTO L’ALBERO LA SEGNATURA DEL TESSERINO …e non  solo

Sul filo di lana,in dirittura d’arrivo, sotto l’albero di Natale qualcosa è arrivato e riguarda la segnatura del Tesserino.Questo,sia chiaro, non è frutto del caso,ma dell’impegno congiunto delle Associazioni Migratoriste, ACL in prima fila, degli Assessori e Consiglieri di maggioranza ed opposizione, vicini alla Caccia che insieme ai loro colleghi l’hanno consentito. Si tratta della modifica di un articolo della L.R.26/93 che prima vedeva l’obbligo di segnare” subito dopo abbattuto e raccolto “il capo di migratoria, mentre ora la parola subito non c’è, rimane l’obbligo di segnatura solo “dopo che l’abbattimento è stato accertato”.

Con questa modifica, si sanano anche alcune lacune ed originali interpretazioni , in quanto poteva accadere di segnare abbattimenti di uccelli che invece erano solamente feriti, per cui alla fine i conti non tornavano. Alla luce di questo risultato, voglio pubblicamente ringraziare il gruppo dei Cacciatori di ACL che nello scorso mese di Novembre, hanno partecipato  al Presidio fuori dal Consiglio Regionale, per sensibilizzare Assessori e Consiglieri sui temi aperti e non risolti in materia Venatoria fra cui, in primis,quello della segnatura sul Tesserino della Migratoria, che ha dato adito a numerose contestazioni e Verbali d’infrazione. A loro soprattutto , riconosco il merito e la soddisfazione di aver contribuito a questo risultato concreto.

Rimane il rammarico per la mancata applicazione, per il sesto anno consecutivo, di Deroghe e Roccoli. C’e bisogno di fare chiarezza, una volta per tutte, tra Governo e Regione, senza scaricare responsabilità a vicenda, trincerandosi dietro i pareri fotocopia di ISPRA il cui ruolo,compiti e metodi,così come vengono assolti, sono inaccettabili ed irrituali.Su questi ed altri temi si dovrebbe registrare un unita’ d’intenti che purtroppo non c’è per la protervia di quelle, Associazioni Venatorie che  pensano che con i rapporti privilegiati, fuori dalle sedi preposte, negli uffici e corridoi, si possa ottenere chissà che cosa, poi i risultati, come vediamo anche quest’anno, sono quelli che sono sotto gli occhi di tutti , con un calo di coloro che  rassegnati, rinunciano alla Caccia,.

Penso sia utile un cambiamento di metodo e strategia,una spinta all’unita’venatoria che sia,richiesta dalla base ai propri Vertici, affinché ci possa essere un futuro per la Caccia. Con questo auspicio, rinnovo  a tutti i Cacciatori Lombardi e ai loro cari i più fervidi Auguri di un sereno Natale e proficuo Anno Nuovo.

Carlo Bravo, Presidente Regionale ACL.

 

Etichettato: , , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *