Tesserati!
Notizie

Lombardia: pericolo allodola. Dati parziali per abbassarne il prelievo.

Lombardia: pericolo allodola. Dati parziali per abbassarne il prelievo.

2014-05-10-1737E’ terminato l’incontro in Regione  fra associazioni venatorie e i dirigenti dell’assessorato caccia con la  dott.ssa Anna Bonomo  accompagnata dal dott. Pinoli e dal dott. Agnelli che hanno illustrato alcune possibili novità. Per ACL erano presenti il Presidente Regionale Carlo Bravo e quello provinciale bresciano Gino Marini. 

Fra le questioni dibattute in primo piano vi è stato il prelievo dell’allodola con la Regione ferma sulla propria posizione: 10 al gg per un totale di 5o in tutta la stagione. Come noto lo scorso anno, a seguito di un provvedimento del Tar la quota da 80 era sceso 50 allodole totali.  Un aspetto che noi di ACL, ma per la verità con il sostegno di tutte le associazioni presenti (FIDC – Anuu – Libera ecc), abbiamo da subito contestato

I dati avanzati dai dirigenti regionali, ma contestati dalle associazioni,  facevano riferimento a Brescia e Bergamo, senza tenere conto di chi versa la quota anche in altri ATC. Infatti secondo gli studi approssimativi fatti dai funzionari dell’assessorato esce una media di circa 32 allodole prelevate per ogni cacciatore che giustificherebbe in questo modo la quota di 50 massimo.   “Non vogliamo che ora la regione imponga dei dati parziali sull’allodola per poi un domani trasferire questa formula per tordo, sassello e cesena” – ci ha spiegato Carlo Bravo al termine della riunione milanese, aggiungendo :” Si sono usati dati parziali per camuffare una situazione e questo non ci è piaciuto per niente. ACL, come ha sempre fatto, vigilerà anche su questo e faremo sentire la nostra voce. Su questo e sulle deroghe che devono essere fatte”.   download (2)

Nel corso dell’incontro  si è parlato anche di altre specie cacciabili e tra le specie a rischio il combattente.   Il moriglione invece sarà cacciabile dal 1 ottobre al 19 gennaio con un massimo di 25 capi.  Il prelievo della cesena terminerà invece, salvo disposizioni governative, al 31 gennaio. Queste alcune anticipazioni che potrebbero ancora essere soggette a modifica. Entro una quindicina di giorni anche la Lombardia dovrebbe avere il suo calendario venatorio. Per la stagione 2016/17  resterà invece in vigore il vecchio tesserino anche se non sono ancora chiare le modalità della distribuzione. Poi si passerà a quello a lettura ottica. 

ACL – Ufficio stampa

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *