Tesserati!
Notizie

Lombardia : la Regione vuole mettere fuori legge chi non ha fatto il censimento dei richiami vivi.

Lombardia : la Regione vuole mettere fuori legge chi non ha fatto il censimento dei richiami vivi.

 La Regione Lombardia, attraverso qualche consigliere di maggioranza, vorrebbe nelle modifiche alla Legge 26 (legge regionale sulla caccia) una disposizione in tema di conservazione di uccelli selvatici (richiami vivi) sotto la voce NORME per la protezione della …fauna selvatica …. ecc. ecc. mettere al bando i detentori di richiami vivi per la caccia da appostamento che non abbiamo fatto il censimento-.  Un passaggio  della Disposizione in materia all’ articolo 14 dice che : “L’INSERIMENTO NELLA BANCA DATI (DI CUI AL COMMA 5 BIS) DELLE INFORMAZIONI RELATIVE AI RICHIAMI VIVI UNITAMENTE ALLA LORO IDENTIFICAZIONE MEDIANTE ANELLO METALLICO INAMOVIBILE, NE LEGITTIMA LA DETENZIONE AI FINI DEL PRELIEVO VENATORIO.  LA VIOLAZIONE DELLE DISPOSIZIONI DI CUI SOPRA COMPORTA L’APPLICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE ECC ECC…..

Questo significa, a buon intenditor … se abbiamo compreso bene  …..che chi non ha fatto il censimento non può neppure detenere i richiami vivi per proprio diletto. Se dovesse passare questa modifica molti cacciatori sarebbero a rischio sanzioni, ma la cosa ancor più grave sarebbe che molti “amici” della caccia ci avrebbero remato contro. Il che di per sé visto come vanno le cose da un paio d’anni non sarebbe neppure una novità. Caccia & Dintorni – la redazione

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *