Tesserati!
Notizie

La caccia in Lombardia non è sospesa !

La caccia in Lombardia non è sospesa !

La caccia in Lombardia non è sospesa !

E’ stato sospeso il provvedimento del calendario riduttivo. Ora si attende che la Regione si pronunci adottando nuove misure che già lunedì potrebbero arrivare.

Anche chi pratica il prelievo dell’allodola può proseguire nel prelievo come fino ad oggi stabilito.

Queste le ordinanze del TAR lombardo

ordinanza_roccoli    ordinanza_calendario

Di  fatto  Il TAR regionale di Milano   non ha deciso su nulla né ha detto nulla sulla fondatezza o meno delle tesi animaliste: tutto è rinviato all’udienza del 16 luglio 2020 per il merito e giudicherà se gli atti siano legittimi o meno.
La vera sconfitta è quella che riguarda le catture nei  roccoli, che avrebbero potuto aprire grazie alla “delibera” del 31 luglio scorso. Questa  sospensione è una sconfitta di per tutti i capannisti lombardi che praticano con passione questa tipologia di caccia e che necessitano di richiami vivi. Proprio nei giorni scorsi la Commissione Europea era intervenuta chiedendo di verificare se fossero stati rispettati o meno i principi della Direttiva Uccelli, che di fatto non vieta l’uso dei richiami vivi e  non vieta neppure la cattura, ma consente l’uso delle reti solo in regime di deroga. Come previsto dalla Regione nella sua delibera di “deroga”.
Lascia increduli invece la decisione sul calendario riduttivo: per allodola, moriglione, combattente, pernice bianca e pavoncella, dove la Regione si era adeguata al parere ISPRA; gli unici scostamenti sulla chiusura del prelievo riguardavano moretta e quaglia e il Giudice non ha sospeso la caccia a nessuna di queste specie, ma tecnicamente ha sospeso il provvedimento che la limitava!

Ora si attende  che la Regione si pronunci sull’esecuzione dell’ordinanza e già nella giornata di lunedì 14 ottobre potrebbero giungere alcune modifiche.

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *