Tesserati!
Notizie

Galletti … a colpi di “legge Comunitaria” riduce la caccia.

Galletti … a colpi di “legge Comunitaria” riduce la caccia.

Ministro Galletti

Fatta la legge , trovato l’inganno “ recita così un noto modo di dire. Per la caccia il metodo utilizzato da Galletti per contenerla e ridurla è la cosiddetta “Legge Comunitaria” che ogni anno approda in Parlamento. Si tratta di recepire da parte dei vari Stati membri dell’Unione Europea alcune Direttive e Atti di indirizzo su varie materie e settori. Con questa motivazione il Ministro all’Ambiente Gian Luca Galletti (PD/UDC) aveva cercato di ridurre lo scorso anno il Calendario Venatorio di circa 10 giorni per alcune specie cacciabili, riuscendovi solo in parte vista la “resistenza” di alcune Regioni, tra cui la Lombardia.Ora ritorna alla carica con l’intenzione di raggiungere l’obiettivo modificando la Legge 157/92, ancora attraverso la “Comunitaria” superando le Regioni. Questo Ministro dimostra di voler porre mano alla 157/92, non tanto per armonizzarla al resto d’Europa, ove per esempio non esiste il “silenzio venatorio” il martedì ed il venerdì, ma solo per penalizzare ulteriormente il cacciatore italiano. Ora si tratta di verificare se Esso sia oggetto di particolari pressioni della Lobby anticaccia o se sia una precisa volontà del Governo cioè se si voglia smantellare gradualmente l’impianto giuridico della 157/92 attraverso la “Comunitaria”. Dobbiamo capire cosa effettivamente vogliono fare il Governo ed il Parlamento della caccia. Andando avanti così ci troveremo sviliti e spogliati della nostra passione, lasciandone poca cosa. Oltre a chiederne conto a Galletti, è opportuno confrontarci con il Ministro Martina, che sino a prova contraria ha la delega alla Caccia. Tanto per capire quali siano le loro reali intenzioni e quelle del governo al fine di poterci regolare come categoria alle prossime elezioni comunali ed il Referendum sulla Riforma Costituzionale del l’ottobre 2016. Chi deve intendere intenda anche perché i cittadini cacciatori votano, gli animali no.

ACL – ufficio stampa

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *