Tesserati!
Notizie

ACL: riprendiamo il cammino in difesa dei nostri diritti.

ACL: riprendiamo il cammino in difesa dei nostri diritti.

Cari amici cacciatori per prima cosa Buon Anno a tutti voi e alle vostre famiglie da ACL.

download (4)Eccoci qui per riprendere insieme il cammino e per combattere la nostra battaglia anche in questo nuovo anno. Un cammino tutto in salita, ma questo lo sapevamo già, pieno di ostacoli e di molte insidie. Un cammino reso tortuoso anche dallo scarso confronto ( per non parlare del rispetto) che viè tra di noi cacciatori e associazioni varie. Noi per per primi, inteso come mondo venatorio a cui apparteniamo, dobbiamo fare un’autocritica seria e sopratutto costruttiva e chiederci “il perchè” la caccia abbia perso così tanto terreno negli ultimi anni. Non vogliamo lanciare accuse a nessuno in particolare, poichè siamo tutti responsabilmente coinvolti. Noi come associazione regionale, pur contando su di un buon numero di associati, non disponiamo di un grande sostegno economico e quindi non possiamo affrontare progetti scientifici a vario livello, sempre comunque molto interessanti e apprezzati, però vogliamo portare il nostro contributo attraverso iniziative sul territorio atte a coinvolgere un pò tutti. Sul piatto mettiamo la nostra dignità di cittadini, le nostre tradizioni da mantenere, i valori, la ruralità, l’ambiente e il lavoro. Anche in questo nuovo anno ACL ( Associazione cacciatori lombardi) sarà in prima linea sul fronte del prelievo in deroga, delle catture dei richiami vivi, dello spiedo, del rispetto delle regole.  Un primo passo già entro un paio di settimane  con l’incontro programmato a Milano fra tutte le associazioni e il cosìdetto “Tavolo Comi”  dove l’eurodeputata Lara Comi, insieme ad altri colleghi (Briani, De Castro ecc). stanno cercando di pianificare nel modo più adeguato un incontro a Bruxelles con il Commissario all’Ambiente per affrontare proprio, una volta per tutte, i temi che vi abbiamo appena elencato. Vogliamo tornare ad andare a caccia, nel rispetto delle regole, senza che ci venga tolto nulla in maniera arbitraria. Non c’interessano i giochi di potere e non vogliamo che la caccia sia barattata dal Governo Italiano in cambio di altro con l’Unione Europea.

Associazione Cacciatori Lombardi – ufficio stampa –

Etichettato: , , , , ,

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *