Tesserati!
Notizie

A.C.L. : ANIMALI D’AFFEZIONE, NUOVE REGOLE REGIONALI.

A.C.L.  : ANIMALI D’AFFEZIONE, NUOVE REGOLE REGIONALI.

Ora anche cani, gatti e i conigli potranno far visita in ospedale ai loro padroni. Sono i cosiddetti “animali d’affezione” lo dice la Regione Lombardia, che ha approvato il regolamento di attuazione nelle disposizioni di legge regionale recante norme relative alla tutela di questi animali. Una novità assoluta, ha spiegato Giulio Gallera (Forza Italia) , Assessore al Welfare della Regione , è la possibilità di accesso di cani, gatti e conigli negli Ospedali e Case di Riposo, rispettando i requisiti e le condizioni stabilite dal regolamento. Ma una serie di regole che potranno far sorridere o discutere, fatto stà che però Regione Lombardia ha approvato. Che la Politica nel nostro Paese stia prendendo sempre più una deriva animalista è un dato di fatto, a nulla pare siano serviti gli appelli di Papa Francesco che sottolineava la centralità dell’uomo rispetto all’animale. Parliamo di una politica incapace di intercettare adeguatamente le reali esigenze e priorità del Paese che sono il lavoro, i giovani, la sicurezza e la salute. Queste regole di Regione Lombardia noi le riteniamo una provocazione rispetto alle reali esigenze della nostra gente. Che vi sia un benessere animale è giusto, ma prima di tutto deve venire il benessere umano. Purtroppo si sono registrate in Italia morti causate dal freddo di gente Neve-senza-tetto-panchina-anteprima-600x321-583391che dorme per strada e non ha un tetto sotto cui riposarsi; alcuni nelle vicinanze della Stazione Centrale di Milano, a poche centinaia di metri dal Pirellone. Ciò mentre nelle regole per la detenzione di animali si parla di fornire loro un ricovero adeguato, consentire un’attività motoria e favorire i animalicontatti sociali tipici della specie, assicurare loro le cure necessarie. Ci fermiamo qui per rispetto e pudore nei confronti dei nostri vecchi e pensionati al minimo, ma soprattutto dei senza tetto e fissa dimora. Una sola consolazione, per ora, come da tradizione domenica in famiglia consumeremo un buon “spiedo” ed un delizioso “coniglio alla cacciatora” con polenta. Noi sì che siamo veramente padroni a casa nostra !!!! Solidarietà per gli allevatori colpiti dal terremoto.

ACL Ufficio stampa

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *